Esistono luoghi che una volta raggiunti, è come se, poterli fotografare divenga un processo magico. Una sospensione dalla realtà le cui linee sono una netta proiezione verso geometrie che migrano altrove.

Attorno la vegetazione adornata con rami d’ulivo, dentro l’opera che domina l’altura che trionfa sulle acque tirreniche, sopra un cielo a tratti scevro di colore, ma fonte d’ispirazione.

In punta di piedi, ammiro sontuosa la Piramide del 38° parallelo, sul territorio di Motta d’Affermo a 318 s.l.m. L’opera ritratta porta la firma di Mauro Staccioli, uno degli artisti che con le loro opere, hanno fatto della Fiumara d’Arte, un vero e proprio museo di landart, ideata e fortemente voluta dal fondatore Antonio Presti.

foto © 2021 Carmelo Lenzo – tutti i diritti sono riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...